Quali beni del Comune vendere? A Giulianova lo hanno deciso i cittadini

TERAMO – Il Comune di Giulianova ha chiamato i cittadini a un sondaggio per stabilire quali beni vendere in virtù delle esigenze imposte dal patto di stabilità.“Soddisfatti per il buon andamento e per l’esito del sondaggio ‘Deliberiamoci’ attraverso il quale, per la prima volta un gruppo di cittadini è stato chiamato ad esprimersi in merito ad un problema posto dall’Amministrazione comunale”. Questo il commento del sindaco Francesco Mastromauro e dell’assessore alla Trasparenza, Archimede Forcellese, al termine dell’ esperienza di democrazia partecipativa condotta a Giulianova. I cittadini chiamati a decidere su diverse alternative di alienazione hanno indicato come prioritarie la vendita di un terreno nella zona E2 turistica, la monetizzazione di metà asilo nido a carico del “Consorzio Lido delle Palme” e l’alienazione di un’area in via Ippodromo prossima alla ferrovia. Le scelte dei cittadini saranno trasformate in una proposta di deliberazione del Consiglio Comunale e che la maggioranza si è già impegnata ad approvare. “Faremo tesoro anche delle istanze e dei suggerimenti emersi, tesi ad un maggiore coinvolgimento dei cittadini nella vita amministrativa. Per questo – conclude il sindaco Mastromauro – dobbiamo approvare in tempi brevissimi il regolamento sulla partecipazione, già sottoposto alla prima revisione e incluso nell’ordine del giorno della prossima riunione di maggioranza”.

Leave a Comment