Teramo tranquilla, Crudo: "L'obiettivo è mantenere lo status quo"

TERAMO – Si è concentrato sui saluti istituzionali e sulla conoscenza degli organi di stampa il primo giorno di lavoro di Valter Crudo, il neo prefetto di Teramo insediatosi ieri. A conclusione degli incontri con il sindaco Brucchi e il presidente della Provincia Valter Catarra, il prefetto ha posto l’accento sulla funzione di cerniera con il territorio che un rappresentante del governo deve mantenere e su come Teramo gli sia stata prospettata come una città “tranquilla”. Uno status quo da mantenere secondo il prefetto che guarda con attenzione alle tensioni sociali che la crisi economica sta acuendo e che possono degenerare in fenomeni di criminalità che va arginata non con la repressione, ma con le azioni di sinergia tra le forze interessate. Una sinergia che deve far leva, per Crudo, sui tanti cittadini per bene e che consente di superare anche i limiti della carenza d’organico con il quale l’apparato della sicurezza si confronta ogni giorno. “I servizi vanno riorganizzati al meglio – ha dichiarato il prefetto – un’attività di riorganizzazione ci consentirà di ottenere gli stessi risultati con le stesse persone”. Una proposta è invece emersa dall’incontro del prefetto con il sindaco Brucchi che ha suggerito di un tavolo di lavoro per la Sicurezza: l’idea è stato accolto favorevolmente dal prefetto, il quale, ha dichiarato che prossimamente attiverà modalità e canali per valutarne la fattibilità e dare l’eventuale attuazione. Con il presidente Catarra c’è stata l’occasione per uno scambio di opinioni sulle caratteristiche sociali, culturali, produttive della provincia teramana. “Arrivo a Teramo dopo esperienze in territori più difficili – ha detto Crdudo – ma proprio per questo credo che occorra mantenersi vigili e continuare a investire sul coordinamento fra istituzioni per  conservare il buon livello di vivibilità che c’è in questa provincia”.  Il prefetto, oltre 30 anni al Ministero degli Interni, negli ultimi tempi è stato inviato a ricoprire incarichi molto delicati in enti locali: infatti è stato commissario straordinario del Comune di Villa Literno (Caserta) e, dal 26 agosto 2011 e’ commissario straordinario del Comune di Castel Volturno (Caserta). “Esperienze che mi hanno consentito di valutare in maniera diretta l’attività amministrativa e la realtà degli enti locali e non vi è dubbio che ciò  mi tornerà  utile in questo nuovo incarico” ha chiosato Valter Crudo.

Leave a Comment