Tancredi (Pdl) chiede più sicurezza per i centri costieri

TERAMO – Misure idonee per fronteggiare l’emergenza criminalità nei centri della costa della provincia di Teramo: è quanto chiede in una interrogazione ai ministri dell’Interno e della Difesa il senatore teramano Paolo Tancredi (Pdl). «Le questioni della sicurezza e dell’ordine pubblico – sottolinea il senatore – sono da annoverare tra i fattori di sviluppo e di crescita di un territorio, sotto il profilo dell’integrazione sociale dei cittadini – nazionali e non – e della diffusione di una cultura di legalità". Tancredi, ricordando che i circuiti delinquenziali locali traggono linfa vitale dalla criminalità straniera, soprattutto per la commissione di reati predatori, per lo sfruttamento della prostituzione, il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti, chiede che lo Stato adotti una serie di iniziative tese al contrasto di questi fenomeni. Tra queste, la previsione di un organico sufficiente a garantire il controllo del territorio per le stazioni dei carabinieri e delle altre forze dell’ordine, un aumento dei mezzi e di personale addetto alla pubblica sicurezza, iniziative per fronteggiare l’emergenza da parte delle autorità e delle istituzioni competenti. In particolare il senatore Tancredi chiede che si presti maggiore attenzione al rinforzo di uomini e mezzi nelle città costiere della Val Vibrata e soprattutto a Martinsicuro.

Leave a Comment