Teramo al sicuro da campi elettromagnetici. Entro l'estate il Piano Antenne

TERAMO – Il Comune di Teramo ha concluso la campagna di misurazione propedeutica alla stesura del Piano Antenne che approderà in Consiglio entro l’estate. Questi i tempi che l’assessore all’Ambiente Rudy Di Stefano si è dato per completare un processo di rivisitazione che risaliva al 2007 e che con l’attuale censimento ha consentito al Comune di stabilire con esattezza quante antenne ci sono nel capoluogo: 57 impianti in 32 siti, dei quali solo 4 o 5 su edifici comunali. Un numero che non deve impensierire i cittadini, secondo l’assessore, poiché dalle misurazioni è emerso che Teramo è ben al di sotto delle onde elettromagnetiche consentite dai limiti di legge e fissati a 6 Volt per metro. In città invece l’impianto più potente non supera i 4 Volt per metro. “Siamo tranquilli – ha dichiarato Di Stefano – ma per il futuro dobbiamo fare in modo di arginare gli interessi dei gestori di telefonia con il diritto alla salute dei cittadini che viene al primo posto. Per questo nei prossimi giorni invieremo una lettera alle compagnie telefoniche per conoscere i piani di sviluppo per i prossimi tre anni e concertare queste necessità con le commissioni preposte e con i cittadini. Purtroppo come Comune possiamo bloccare solo l’installazione di nuove antenne su immobili comunali e non abbiamo potere sui privati, ma attraverso la concertazione dei Piani di sviluppo e il monitoraggio continuo sul rispetto dei parametri di legge abbiamo margini di controllo che ci consentono di tutelare con ogni mezzo, ed entro i limiti di legge, la salute dei cittadini”.

Leave a Comment