Legno e mobile, aziende insieme per rilanciare il comparto

TERAMO – Fare sistema e accrescere il potenziale del settore arredo, legno, mobile in Abruzzo e fuori i confini regionali. Sono gli obiettivi del “Palm” (acronimo di Polo Arredamento Legno Mobile), una neo costituita società consortile nata su impulso di alcuni imprenditori teramani per promuovere l’innovazione e le opportunità di sviluppo del comparto attraverso la creazione di una rete tra imprese e operatori. Del nuovo organismo fanno parte imprese con sedi in Abruzzo operanti nel settore del legno, affini e dell’indotto ma anche di categoria . Sono inoltre in corso contatti con Centri di Ricerca ed Università per un progetto di aggregazione. Obiettivo principale della società, informa una nota diffusa da Confindustria, è quello di conseguire il riconoscimento di Polo d’innovazione, secondo la definizione che ne dà la Commissione europea e alla messa in rete e alla diffusione delle informazioni tra le imprese che vi fanno parte. In fase di costituzione, i soci hanno eletto presidente del CdA Primo Pompili (Azienda Arcadia Srl) e Consiglieri di Amministrazione: Marcello Pedicone (Las Mobili Srl), Cleto Pallini (Mas Legno Srl), Valter Amante (Full Mobili Srl), Licia Rastelli (Aran Cucine Srl), Carlo Orsini (Fenix Sas), Bernardo Sofia (Nuova SMA Srl). “Siamo soddisfatti – dichiara Pompili- di aver posto solide basi per lo sviluppo di un’iniziativa che, ne siamo convinti, potrà essere di aiuto alle aziende in questa delicata fase della nostra economia. Fare sistema è l’unico modo per superare le difficoltà e favorire la crescita e l’innovazione in un settore che è sempre stato il fiore all’occhiello del sistema produttivo abruzzese”. Per ulteriori informazioni o per aderire, le imprese interessate possono rivolgersi direttamente alle associazioni Confindustria Teramo, A.P.I. Teramo e CNA Teramo.

 

Leave a Comment