Il cimitero di Cartecchio si "allarga"

TERAMO – Sono circa 2 mila i loculi in fase di realizzazione nel cimitero di Cartecchio, che saranno pronti tra maggio e giugno. Attualmente i nuovi loculi si trovano in fase di collaudo, quindi esistono, per ora, solo sulla carta, ma ne sono già stati venduti tantissimi, circa mille. Tante anche le richieste per le cappelle gentilizie: ne saranno realizzate altre 90, ma la domanda supera di gran lunga l’offerta. Secondo il presidente della Team Fernando Cantagalli ne servirebbero circa il doppio. L’emergenza loculi, comunque, è scongiurata. “Non avremo problemi per i prossimi anni – spiega Cantagalli – forse qualche criticità permane nei cimiteri frazionali”. Intanto la Team sta lavorando ad altri importanti progetti, come l’ampliamento del cimitero di Cartecchio, con un’area dedicata a chi professa confessioni religiose diverse da quella cattolica, in particolare ai musulmani, e all’impianto di cremazione. Tra le opere da realizzare rientra anche il cosiddetto “capitolo aprutino”. “Quando fu abbattuto il vecchio cimitero – spiega Cantagalli – il Comune si impegnò a ricostruire l’area dedicata alla sepoltura dei canonici, ma, fino ad oggi non è stato mai fatto. Per questo abbiamo deciso di realizzare una piccola cappella sotto la Chiesa del cimitero”.  

Leave a Comment