Pasqua ha riportato la neve

TERAMO – La giornata di Pasqua in Abruzzo ha visto il ritorno della neve, che viene segnalata nell’entroterra
aquilano, e ha registrato variazioni meteorologiche consistenti soprattutto a Pescara tra la mattina, cominciata con sole e cielo leggermente coperto con ben 23 gradi di temperatura, e il pomeriggio, quando la pioggia e il vento hanno fatto scendere la colonnina di mercurio fino a 9 gradi, con un’escursione termica pari a 14 gradi in appena due ore. A Teramo dai gradevoli 19 della mattina, si è passati ai 7 del pomeriggio e un forte acquazzone, proseguito anche nella tarda serata. La neve ha interessato l’autostrada A/24 e in particolare i tratti Assergi e Colledara (dove c’è statop anche vento forte e nebbia con visibilità fino a 90 metri), tra Tornimparte e Valle del Salto. Sempre nell’aquilano ha nevicato sulla piana di Navelli, nella Valle Subequana e a Campo Imperatore dove la temperatura è scesa due gradi sotto lo zero. Nelle altre città capoluogo la temperatura è scesa rispettivamente di dieci gradi a Chieti, dai 17 della mattina ai 7 del tardo pomeriggio e di sei all’Aquila, da 12 a sei gradi. Dopo circa tre ore dall’inizio della nevicata in Abruzzo anche l’autostrada A/25 Torano-Pescara è stata interessata dalle precipitazioni nel tratto compreso tra Pratola Peligna e Pescina. Le previsioni per Pasquetta danno un leggero miglioramento accompagnato da un altrettanto leggero rialzo delle temperature.

Leave a Comment