Imparare a scuola che i rifiuti sono una risorsa

TERAMO – Costruire una nuova coscienza sulla valorizzazione, come risorsa, dei rifiuti, a partire dalla scuola: è l’obiettivo del progetto "Echo-school networking: conosciamo, trasformiamo e comunichiamo i nostri rifiuti" dell’Istituto comprensivo di Cellino Attanasio che risulta capofila, in collaborazione con l’Istituto comprensivo "Falcone-Borsellino" (Teramo, Villa Vomano e Basciano), e l’Università degli studi di Teramo, quali partner di progetto. Oggi (ore 17:30), nella sala consiliare dell’ex Comunità montana "Vomano-Fino-Piomba", di Cermignano, si terrà un seminario sul progetto. Nel corso dell’incontro – cui parteciperanno l’assessore regionale alle politiche del lavoro, Paolo Gatti, i sindaci di Cellino Attanasio, Zaini e di Cermignano, Di Valerio, Lantino Romani dell’Ufficio scolastico provinciale e Carlo Amoroso, dirigente della Gestione politiche dell’istruzione della Regione Abruzzo -, saranno individuati percorsi che, attraverso metodologie didattiche attive volte ad integrare il sapere al saper fare, realizzano attività di laboratorio e progettuali extracurriculari, finalizzati a sostenere i processi di apprendimento. La presentazione sarà a cura del professor Antonio Lattanzi, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Cellino, del professor Alessandro Gramenzi della Facoltà di medicina veterinaria dell’Università di Teramo, e della professoressa Monica Fabri, coordinatore del progetto dell’Istituto Comprensivo di Cellino. Per la Provincia di Teramo interverrà Rita Ettorre e per Confindustria Teramo il presidente, Salvatore Di Paolo.

Leave a Comment