Entro fine anno nascono a Teramo 4 nuove farmacie

TERAMO – Entro il 12 maggio verrà pubblicato il bando per individuare il socio privato della farmacia comunale che nascerà tra Colleatterrato e contrada San Benedetto, in una zona di passaggio e che ha disponibilità di parcheggi. Intanto il sindaco Maurizio Brucchi ha condiviso stamane con i capigruppo di maggioranza e opposizione l’individuazione delle tre nuove farmacie private, autorizzate dal decreto sullle liberalizzazioni di Monti, e che nasceranno verosimilmente entro la fine dell’anno. Le aree individuate sono San Nicolò Colleparco e Villa Vomano. Così il sindaco motiva le scelte: "La prima farmacia privata nascerà nella zona est di San Nicolò (dopo piazza Progresso) perchè è una frazione dove ci sono 7500 residenti serviti da una sola farmacia. La seconda nascerà a Colleparco perchè vogliamo superare la connotazione di "quartiere dormitorio" e pensiamo che la farmacia possa dare nuovo slancio all’insediamento di altre attività commerciali. La terza sarà a Villa Vomano visto che la prima farmacia più vicina ai residenti della frazione è quella di Penna Sant’Andrea". Il Governo ha poi concesso il bonus per una quinta farmacia ma la Regione ha "congelato" l’assegnazione che avverrà dopo l’espeltamento delle procedure di gara per le farmacie già individuate. La quinta, sarà di carattere comunale, ma i parametri da osservare per la sua localizzazione sono più rigidi. Il Comune, quando avrà l’ok dalla Regione, stabilirà se collocarla nella stazione di servizio Terrabianca o al centro commerciale, unici punti che rispettano la distanza di 1500 metri dalle altre farmacie che insistono sul capoluogo. Intanto per giovedì è convocata una conferena di servizi per illustrare quanto stabilito alla Asl e all’Ordine dei farmacisti.

Leave a Comment