Bancatercas espugna Roma, salvezza più vicina

ROMA – Per avvicinare la quota salvezza e allontanare sempre più l’ultima piazza prima della sosta e degli scontri diretti con Casale e Montegranaro, alla Bancatercas serviva un’impresa sul campo dell’Acea Roma. E così è stato. I biancorossi di Ramagli hanno espugnato il Palatiziano (85-93), portando a casa una vittoria importantissima per avvicinarsi a chiudere il discorso salvezza. Dopo un primo tempo giocato sottotono, in recupero su una partenza fiacca, soffrendo la precisione dell’ex Tucker (20 dei 30 punti finali soltanto nei primi due quarti), i teramani hanno spiccato il volo nella ripresa grazie al solito Polonara ma soprattutto un (finalmente) concreto e decisivo Dee Brown (mvp della serata con 20 punti, 6 rimbalzi, 4 assist e 27 di valutazione). Dal pari, arrivato nel finale di terzo periodo (64-64), i biancorossi hanno allungato con costanza, grazie a una difesa tosta ma in particolare le giuste scelte in attacco, nonostante il gravoso fardello di falli (che hanno punito nel finale Fultz e Polonara). Vittoria decisiva, dunque, e ampiamente meritata che il quintetto BancaTercas.
Ecco lo scout dell’incontro:
Acea Roma-Bancatercas Teramo 85-93 (21-15; 47-44; 64-64)
ACEA ROMA: Marchetti ne, Tonolli, Mordente 3, Crosariol ne, Datome 13, Kakiouzis 5, Gordic 16, Maestranzi, Gorrieri ne, Tucker 30, Varnado 11, Slokar 7. All. Calvani.
BANCATERCAS TERAMO: Ricci 3, Brown B. 10, Marini ne, Amoroso 15, Cerella 4, Brown D. 20, Fultz 12, Lulli ne, Borisov 9, Serafini ne, Polonara 20. All. Ramagli.
ARBITRI: Chiari, Ramilli, Vicino.
NOTE: tiri liberi, Roma 17/21; Teramo 12/18; tiri da tre, Roma 10/23, Teramo 15/29; rimbalzi, Roma 36, Teramo 38. Usciti per 5 falli: Fultz (38′), Polonara (40′).

Leave a Comment