L'Irpef aumenta dello 0,3% per coprire le spese correnti del Comune

TERAMO – Le entrate correnti non coprono le spese: il Comune corre ai ripari aumentando l’Irpef dello 0,3% e attingendo ad una quota parte della Bucalossi. Questi alcuni degli aspetti contenuti nel Bilancio consuntivo dell’Ente, che, dopo aver fatto l’ultimo passaggio in Commissione, è pronto per essere approvato dal Consiglio comunale. L’aumento dell’Irpef, deciso lo scorso novembre dalla Giunta comunale (è passato dallo 0,5 allo 0,8%) è stato riportato nel documento consuntivo dell’Ente. “Sono moderatamente ottimista – afferma l’assessore al ramo Alfonso Di Sabatino Martina-: da un lato, infatti, non abbiamo sforato il Patto di stabilità, cosa, che, concretamente, si traduce nel non dover pagare una multa salatissima che ci avrebbe messo in gravi difficoltà. Dall’altro ci troviamo di fronte a questa difficoltà di comprimere le spese correnti dell’Ente. Nei fatti, però, il bilancio consuntivo risulta molto in linea con le previsioni iniziali, e questo è un aspetto positivo”. Tra gli altri aspetti da sottolineare, anche la riduzione del debito pregresso: dal 2009 ad oggi il Comune ha saldato debiti per circa 9 milioni di euro e ha recuperato il 40% dei residui attivi, recuperando crediti degli anni precedenti.  

Leave a Comment