Cimiteri teramani eco-sostenibili

TERAMO – Non solo l’illuminazione pubblica ma i cimiteri teramani si adeguano alle necessità del risparmio energetico. Presto infatti, in adesione al Patto dei sindaci, l’assessore Rudy Di Stefano disporrà la sostituzione di 40 mila lampade votive con lampadine a basso consumo di energia. In accordo con la società incaricata, le attività inizieranno a giugno e si concluderanno prima della Commemorazione dei Defunti di novembre. Intanto il sindaco Maurizio Brucchi nei prossimi giorni si riunirà con la Team per definire gli interventi di manutenzione più urgenti nei cimiteri frazionali, quali il rifacimento dell’ingresso di Miano e di Putignano, la messa in sicurezza delle cappelle e la consegna imminente dei 60 nuovi loculi al cimitero di San Nicolò. Intanto il Comune presta tecnici qualificati alla Team che daranno il loro supporto e formeranno il personale della municipalizzata per l’espletamento di gare per le forniture e gli appalti.  “La Team – spiega il presidente Fernando Cantagalli – al pari di un ente pubblico è tenuta a seguire le norme previste nel Coice degli appalti. L’azienda però non dispone al suo interno di persone che hanno maturato esperienza in questo campo. Un settore strategico poiché sia per l’affidamento dei lavori che partiranno a Carapollo, ma anche per deliberare l’impianto di cremazione e per le forniture di ingenti quantitativi di sacchetti occorre procedere per appalti. Da qui la necessità di collaborare con i tecnici del Comune che attraverso corsi di formazione mirati, prepareranno il nostro personale”. I “docenti” del Comune individuati saranno: il direttore generale Furio Cugnini, il dirigente del settore “Appalti e Contratti” Cristina Di Gesualdo, e l’ingegnere dell’Ufficio tecnico Coletta Puritani.

Leave a Comment