La sosta selvaggia spadroneggia in città

TERAMO – La gente è stanca dei soprusi, delle arroganze, di chi non ha rispetto per la vita altrui, di chi ha litigato con la civiltà e l’educazione. Lo dimostrano le segnalazioni che sempre più numerose arrivano alla nostra redazione, per sottolineare comportamenti, gesti, azioni, atteggiamenti che contrastano con il vivere civile. L’ultima in ordine di tempo è l’"impresa" immortalata in queste foto: un incivile automobilista che nella serata di oggi ha bloccato il transito in via dell’Arco, lasciando la sua Twingo, chiusa ermeticamente a chiave, a chiudere la strada nel suo senso di marcia, ovvero da largo San Carlo verso via Delfico. Una fermata momentanea? Il classico ‘lascio la macchina qui un attimo’? Macchè. Un vero e proprio atto di menefreghismo verso il prossimo. La macchina come testimoniano le foto, c’era alle 19:45 e c’era ancora alla 21:30 e la diverse luci della sera lo dimostrano. Il passaggio è impedito: tra la macchina e i dissuasori non c’è spazio per un pedone, figurarsi per un passeggino, una bicicletta o, giammai, una carrozzina di un disabile. Ma cosa importa? Quello che ha impegnato il proprietario di questa macchina sarà stato sicuramente più importante delle necessità degli altri. Il grave è che queste situazioni si verificano sempre più spesso perchè esiste l’impunità e la certezza dell’assenza di controllo. Un vigile urbano, magari, che per caso passasse da queste parti? Macchè!

Leave a Comment