Anfiteatro, Comune e Teramo nostra si sfidano a colpi "mediatici"

TERAMO – La visita guidata al Teatro romano, aperta alla cittadinanza e organizzata nel corso della Settimana della cultura, si trasforma in una “battaglia mediatica” e non solo. Domani mattina, infatti, sia il Comune che l’associazione culturale “Teramo nostra” hanno organizzato iniziative concomitanti e contrastanti. L’associazione culturale, che continua a protestare per lo spostamento dei reperti romani e per quelle che definisce “le gravi manomissioni che da più di 10 anni vengono effettuate sul più importante sito archeologico d’Abruzzo”, sarà infatti presente all’esterno dell’anfiteatro, a partire dalle 9,30 per distribuire volantini “che testimoniano la scarsa considerazione che la Soprintendenza ha del Teatro romano di Teramo”, sottolinea “Teramo Nostra” in una nota. L’associazione ha anche fissato una conferenza stampa, alle 11, in concomitanza con quella indetta dal Comune per illustrare i lavori di restyling del sito archeologico. Teramo Nostra invece illustrerà gli sviluppi delle azioni che intrapreso, compreso l’incontro, lo scorso 17 aprile, a Roma, con il sottosegretario del Ministero dei Beni culturali Roberto Cecchi.

 

Leave a Comment