Disabilità, assistenza e servizi passano per le cure dei familiari

TERAMO – Il mondo della disabilità, da chi ne affetto, ai familiari, agli operatori e alle associazioni coinvolte sono coinvolte domani in un grande appuntamento ospitato nel Centro Helios di Colonnella per riflettere sulle cure da offrire ai "cargiver", i familiari che si occupano più da vicino delle persone più sfortunate. L’iniziativa, intitolata "Cure e Carer al femminile" è stato organizzata dalla Commissione Pari Opportunità della Provincia, presieduta da Desirée Del Giovine, in collaborazione con la Asl di Teramo, gli assessorati alle Politiche Sociali e al Lavoro della Provincia, e la cooperativa La Formica, a cui sono affidate le attività del centro diurno. Attività ospitate adesso in una struttura adeguata alle esigenze dei pazienti grazie alla Asl di Teramo e al manager Giustino Varrassi, che è riuscito a mettere a disposizione della cooperativa (prima ospitata in una scuola fatiscente) un’opera costata più di due milioni di euro e rimasta bloccata. Il convegno si propone di dare visibilità a un altro problema: quello delle persone che quotidianamente si dedicano all’assistenza del disabile, i familiari, per lo più donne, che sacrificano lavoro e affetti per dedicarsi a un’attività debilitante che nel tempo provoca problemi fisici e psicologici. La prevenzione, secondo la Asl di Teramo, passa anche per la cura di queste figure indispensabli, che arrivano lì dove strutture e istituzioni non riescono. "Fare una vita normale è possibile – spiega il vice-presidente della Commissione Pari Opportunità, Zaira Raiola – ma servono uomini, strutture, e risorse. Fare rete è indispensabile e l’incontro di domani serve a stimolare questa direzione".

Leave a Comment