Cambia nome per non essere arrestato

NERETO – Rientra in Italia sotto falso nome per evitare l’arresto dopo essere stato espulso. Ma i guai per Eritan Bullan, albanese di 21 anni, non sono finiti perchè la scorsa notte è stato fermato dai carabinieri che lo hanno arrestato per violazione del decreto di espulsione. I militari lo hanno rintracciato nei pressi di Nereto, in una baracca dove si era sistemato assieme a un connazionale (senza fissa dimora e senza permesso di soggiorno). All’interno gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto refurtiva per un valore di 8.000 euro e due scooter, rubati nella zona tra Nereto e Corropoli. Bullan è stato rinchiuso in cella di sicurezza in attesa del processo per direttissima, il connazionale accompagnato in questura per le pratiche di espulsione dall’Italia.

Leave a Comment