Le virtù non conoscono crisi: ristoranti al completo per il 1° maggio

TERAMO – Le “Virtù” non soffrono la crisi. Ristoranti pieni e prenotazioni che arrivano anche da fuori Abruzzo per un piatto che può fregiarsi di un marchio registrato ed un rigido disciplinare a cui i ristoratori tipici teramani si attengono scrupolosamente. Il prezzo a porzione è rimasto invariato rispetto allo scorso anno: si va dagli 8 ai 10 euro. “I teramani – spiega Marcello Schillaci, presidente dell’associazione Art, ristoratori tipici teramani – preferiscono acquistare le virtù da asporto e venire con la propria pentola a prendere le Virtù prenotate in precedenza. Abbiamo anche molte richieste da fuori città, soprattutto da L’Aquila, Pescara e Chieti: molti amano unire una piccola gita fuori porta al piacere di gustare il piatto tipico teramano nella nostra Cantina”. C’è anche chi ha utilizzato Facebook per le prenotazioni. L’idea dell’Associazione, appoggiata anche dalla Camera di Commercio, è quella di rendere le Virtù un volano per lo sviluppo turistico della città, dedicando al piatto tutto il mese di maggio, con una serie di iniziative dedicate.  Ad esempio il 19 maggio si terrà una gara riservata agli studenti del “Di Poppa” con una sfida tra classi che, in realtà, rappresenta un modo per coinvolgere i giovani e per tramandare loro la ricetta originale. Una ricetta complessa ed articolata che richiede ai ristoratori dai 3 ai 5 giorni di preparazione. A ripagarli dell’impegno profuso c’è però la risposta dell’utenza. “I teramani non rinunciano alle Virtù – spiega Susanna Fioravante del ristorante “Duomo” – abbiamo mantenuto lo stesso standard dello scorso anno, sia a livello di coperti, sia a livello di porzioni da asporto. Per dare un segnale abbiamo anche abbassato il prezzo a 8 euro”. Anche Graziano Celli, titolare de “I carati di Bacco” conferma il trend positivo. “Si tratta – afferma – di una tradizione consolidata a cui i teramani sono affezionati e che viene apprezzata anche al di fuori dei confini regionali: ad esempio c’è una comitiva di Roma che ogni anno torna a farci visita, approfittando della giornata di vacanza. Anche quest’anno il ristorante è al completo”.

Leave a Comment