Manutenzioni: "Troppe strade dissestate, rattoppi malfatti"

TERAMO – Con l’arrivo della primavera balzano all’occhio i “rattoppi malfatti” del manto stradale pieno di buche e lesionato dal maltempo e dallo smantellamento di cantieri temporanei. E’ quanto sostiene in una nota il Pd, attraverso il coordinatore del Circolo Teramo Est Maurizio Sciamanna, intervenuto sui lavori di manutenzione e sulla situazione rovinosa di alcune strade cittadine come la zona della Stazione e dei quartieri di Colleparco e Villa Mosca: “dalla Gammarana a Via Fonte Regina, da Viale della Resistenza a Via Maestri del Lavoro, il manto d’asfalto è ridotto ad un colabrodo”. “I lavori di ripristino della sede stradale – si legge nel comunicato diffuso – non sono sempre eseguiti a regola d’arte e trasformano le vie dei quartieri cittadini in montagne russe. La questione dei manti stradali è ormai un problema annoso e spesso sottovalutato dall’amministrazione che per tutto questo tempo si è limitata a interventi di manutenzione minima e spesso insufficiente piuttosto che a programmare un piano asfalti necessario anche nelle ristrettezze economiche che sicuramente verranno lamentate”. Il problema della sicurezza, secondo Sciammanna del Pd, va esteso anche alla segnaletica orizzontale: “sul 99% delle strade è ormai assente, lavata via da neve e pioggia”. Un problema che mette a rischio la sicurezza di chi va soprattutto in bici o in moto e che aumenta la possibilità di incidenti ad ogni incrocio pericoloso, come quello nei pressi dell’Hotel Michelangelo (“che insiste già su una strada dissestata ed in forte pendenza”) o come l’incrocio dell’ospedale, lungo Via Flaiani, dove anche le auto parcheggiate a ridosso dello stesso aumentano la pericolosità della strada. “Dopo numerose sollecitazioni ad oggi finalmente si è intervenuti lungo Corso San Giorgio – conclude il comunicato – speriamo di non dovere aspettare gli stessi tempi per gli interventi nei nostri quartieri con strade da terzo mondo”.

Leave a Comment