"Io, ex obeso di 250 chili"

TERAMO – "Cinque anni fa pesavo 250 chili, oggi ne peso 145. Sono rinato, impossibile descrivere cosa significhi per me essere tornato a muovermi a respirare". E’ una storia di sofferenza ma anche l’inizio di una nuova vita, oltre che una pagina di buona sanità, quella descritta in una lettera diffusa da un paziente e indirizzata al manager Asl, Giustino Varrassi: Mirko Pasquali di Martinsicuro, interventuto pubblicamente in un comunicato per testimoniare riconoscenza a quegli operatori e quelle strutture che hanno accompagnato il suo percorso di rinascita in un momento in cui di sanità si parla sempre male. Un intervento di chirurgia bariatrica, un intervento di mastopessi riduttiva e un’addominoplastica ma anche un percorso di sostegno seguito da nutrizionisti hanno accompagnato l’iter del paziente che oggi dichiara: "Ho trovato aiuto psicologico, hotovato professinisti attenti e meticolosi, ma soprattutto ‘persone’ che nonostante un lavoro quotidiano difficile mi hanno messo a mio agio e mi hanno supportato nei momenti di difficoltà". Il mio percorso deve proseguire ancora – scrive Mirko Pasquali – ma oltre a un grazie e alla mia testimonianza voglio ribadire quanto sia triste constatare che ancora oggi non ci sia nella nostra Regione un punto di riferimento per il problema dell’obesità". Infine l’appello a Varrassi: "Direttore auspico che in un futuro non troppo lontano si possa impiantare un “percorso” completo, dal supporto nutrizionale e psicologico, alla chirurgia bariatrica  fino a completare con la chirurgia ricostruttiva che senza la quale non si può dire di aver concluso il percorso. Spero che possa nascere un punto di riferimento per gli abruzzesi che spesso si devono rivolgere altrove per risolvere parte del problema, dico parte perché immancabilmente vengono abbandonati a se stessi e non seguiti a livello nutrizionale nel post operatorio che risulta essere importantissimo. Abbiamo le strutture ed abbiamo le persone giuste che se ne possono occupare. La prego lavori in merito in modo che ci possa essere una via da seguire per le persone che ne hanno bisogno che sono sempre più in aumento".

Leave a Comment