Teramo basket dividerà 100mila euro con Bologna

TERAMO – C’è una classifica, almeno una, in cui la Bancatercas Teramo basket primeggia: è quella che tiene conto della media dei minuti giocati in campionato dagli atleti nati in Italia. Ebbene, Teramo è al secondo posto con 35,5 minuti, dietro alla Virtus Bologna che ne conta 35,6. C’è un montepremi, di 100.000 euro a chi la vince e a una giornata dal termine della regular season, è ovvio che questa sommetta faccia gola a chiunque. Rischia più il Bologna perchè si gioca la posizione migliore per i play-off, ed è costretta a schierare la formazione migliore se non piena di italiani, mentre Teramo non ha nulla da perdere e soprattutto dopo l’infortunio del passaportato Cerella, ha più possibilità di sporavanzare nella speciale classifica. Ma Sabatini, che fesso non è, ha subito trovato la soluzione per avere… capra e cavoli. Secondo quanto riportato dai giornali bolognesi e dai siti specializzati, il patron delle "Vu nere" bolognesi, ha lanciato la provocazione: mandare in campo solo giocatori italiani per vincere il bonus di Lega e falsare la corsa play-off. Centomila euro sono sempre centomila euro e valgono un quinto o sesto posto invece che un quarto… Tutto ciò per cercare e ottenere un punto d’incontro con Teramo di non belligeranza. L’accordo è stato raggiunto ieri pomeriggio: come ha fatto sapere Bologna, le due squadre si divideranno il premio di 100.000 euro, c’è stato il consenso verbale da parte del club di via De Albentiis. Come dire: con i chiari di luna in casa Teramo, cinquantamila euro sono sempre cinquantamila euro…

 

Leave a Comment