La pallavolo buccia di banana per l'assessore Rasicci

TERAMO – Quando l’amministratore pubblico si fa con i soldi propri, il rischio di scivolare sulle bucce di banana è alto, molto alto. Prendete l’assessore provinciale alle politiche giovanili, Renato Rasicci. Aveva già fatto discutere il suo "sostegno economico" – assieme a quello dell’assessore comunale allo sport Guido Campana – a una squadra giovanile di pallavolo perchè potesse partecipare a un torneo ad invito a Modena: in tempi di crisi, con i sempre più numerosi dinieghi agli aiuti economici a società sportive di alto, medio e basso livello agonistico, aveva destato stupore e sospetti quel “sostegno economico" citato e mai smentito nel comunicato stampa diffuso dalla società che ringraziava. L’assessore Campana, per la verità si affrettò a precisare che quel contributo era stato personale, cioè tirato fuori di tasca sua. Rasicci non lo ha mai fatto ma vogliamo credere che anche per lui sia stato così, anche perchè non essendo l’assessore al ramo, lo sport, avrebbe potuto suscitare le ire del vero assessore, il dottor Di Michele. Domani però, la vicenda assume un tono istituzionale. Sì, perchè questa squadra giovanile di pallavolo femminile, sarà ricevuta nella sala consiliare della Provincia, con tanto di invito alla stampa, per essere premiata da Rasicci, da Di Michele e dal consigliere provincie Luca Corona… per aver partecipato al torneo di Modena. Sì, per aver partecipato al torneo. Non, badate, per aver vinto un titolo, provinciale o regionale o magari nazionale: per aver partecipato, con grande impegno e riconosciuta bravura, a un semplice torneo, tra l’altro favorito dal "sostegno economico" dell’assessore Rasicci e dell’assessore Campana. Senza voler scomodare esempi spropositati come la crisi dello sport cittadino o magari discutere dell’assoluta evanescenza sia dell’assessorato allo sport che della Provincia rispetto alle società sportive e all’attività sportiva, almeno a Teramo e se non si tratta di ciclismo – tanto per citare le passioni dell’assessore Rasicci -, ci chiediamo: l’assessorato provinciale allo sport o chi per esso, ha in programma di organizzare una lunga serie di premiazioni per le squadre di pallavolo, pallacanestro, pallamano, atletica e calcio che, a decine e decine, quest’anno hanno vinto titoli giovanili provinciali e regionali e si accingono a portare il nome di Teramo in giro per l’Italia nelle sfide nazionali? O si limiterà a spedire  telegrammi di compiacimento, cosa mai avvenuta fino a oggi, magari pagati direttamente dall’assessore Rasicci?

Leave a Comment