Welfare, entro fine anno pronto il nuovo testo unico

TERAMO – Testo unico del Welfare: nasce un tavolo tecnico. Il primo incontro sarà riservato alle Province, poi con i sindacati, e, infine, con i datoriali. E’ questa la decisione presa all’interno della riunione della Commissione tripartita, alla quale hanno partecipato gli assessori delle Province e l’assessore regionale al Lavoro, Paolo Gatti. “Gli incontri – ha spiegato Gatti – fra la Regione e i diversi partecipanti della stessa Commissione serviranno per approfondire l’analisi della bozza del nuovo Testo unico del Welfare, con il quale si riuniscono in maniera organica tutte le disposizioni regionali vigenti in materia di politiche del lavoro, della formazione, istruzione e sociale”. Un aspetto importante riguarda i Centri per l’impiego, su cui la discussione è aperta, dato che le Province hanno chiesto lo stralcio della discussione sugli articoli che li riguardano.  "E’ bastato parlarsi – ha affermato Gatti – per superare le incomprensioni di questi giorni riportate dagli organi di stampa e frutto, evidentemente, solo di un difetto di comunicazione tra noi e le Province. La Regione vuole aprire un dibattito ampio per discutere tutti gli aspetti della riforma, soprattutto quelle parti che dipendono dalle riforme istituzionali e del mercato del lavoro oggi al vaglio del Parlamento. La Regione sul punto specifico delle competenze dei Centri dell’Impiego ribadisce che non c’è nessuna fuga in avanti, poiché la scelta che verrà  condivisa rispetterà  la nuova legislazione nazionale e la linea indicata dalla maggioranza delle Regioni. Per questo la Commissione lavorerà  sugli aspetti tecnici con un tavolo ad hoc e con incontri bilaterali fra tutti i soggetti e la Regione per portare entro fine anno il testo all’attenzione del Consiglio Regionale".  

 

 

Leave a Comment