Leadercoop, adesso il tricolore è più vicino

TERAMO – Stavolta non c’è stato calo di tensione, stavolta il margine accumulato è stato difeso bene, a denti stretti. Ancora una volta, la Leadercoop Teramo ha dimostrato di essere più forte dell’Itc Ceramiche Store Salerno ma di riuscire a imporre questa superiorità anche nel risultato, diversamente da come successo all’andata al Palasannicolò. La squadra di Serafino Labrecciosa ha violato il PalaPalumbo di Salerno (28-35) e ha rimesso in discussione il discorso scudetto. Il tricolore verrà assegnato sabato prossimo, al Palasannicolò, in gara-3. Il match è stato teso in avvio, sbloccato dalle teramane che hanno subito fatto capire di voler imporre il proprio ritmo e lo ha fatto potendo contare sul consueto contributo decisivo della quattro giocatrici migliori (Popescu, Palarie, Bobrovnikova e Krese) che hanno impresso alla partita il loro ritmo. Leadercoop subito avanti, con largo margine, sia alla prima sirena (12-16), che a inizio ripresa (12-18), con la padrone di casa che sono riuscite ad esprimere al massimo un -3. Teramo gestisce bene anche il rientro di Salerno e affonda attorno al 50′ con il masimo vantaggio di 7 reti (21-28), che ipoteca la vittoria finale. Gara-3 a Teramo sarà decisiva, ma adesso la Leadercoop ha portato dalla sua anche la tensione agonistica e la consapevolezza di essere più forte e candidata a cucirsi sul petto il tricolore 2012.
Ecco il tabellino di gara-2:
ITC Ceramiche Store Salerno – Leadercoop Teramo 28-35 (p.t. 12-16)
ITC Ceramiche Store Salerno: Avram 2, Coppola 2, Crvenkoska 7, De Santis, Diome, Ettaqi 2, Federspieler 2, Iacovello, Madella 1, Marchegiani, Napoletano 2, Pavlyk 7, Vjiunajite 3. All: Nasta.
Leadercoop Teramo: Giona, Porini, Giannoccaro 8, Barani 2, Palarie 4, Popescu 7, Bobrovnikova 7, Amicuzi, Fasciani, Krese 7, Fini, Bucceroni, Adamczyk. All: La Brecciosa.
Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Leave a Comment