La "storia" del Comune cambia casa

TERAMO – L’ Archivio storico del Comune è pronto a tornare a casa. Dopo il terremoto del 2009 è stato infatti ospitato all’interno dei locali del Cisia, a Mosciano Sant’Angelo. Stamattina la Giunta ha ufficializzato lo spostamento dell’importante patrimonio di materiali antichi all’interno dell’Archivio di Stato. Si tratta di un insieme di oltre 4171 buste e 2115 registri, solo per citare i materiali più antichi, oltre a 214 pergamene millenarie. Grazie ad un finanziamento regionale di 15 mila euro, ottenuto attraverso un progetto presentato alcuni mesi fa, sarà inoltre possibile recuperare un “gap” nella documentazione che va dal 1932 al 1972. “E’ importante – ha sottolineato il sindaco Maurizio Brucchi – che questo patrimonio della città torni in centro storico, dove sarà adeguatamente conservato e custodito, e in più sarà a disposizione di tutti, anche degli studenti che ne vorranno usufruire per tesi di laurea e ricerche”. 

Leave a Comment