Aperta la camera ardente dell'onorevole Tancredi

TERAMO – E’ stata aperta attorno alle 15.30 nella piccola chiesa di Sant’Anna, la camera ardente per l’omaggio all’onorevole Antonio Tancredi, venuto a mancare nel primo pomeriggio di ieri al Policlinico Gemelli di Roma. Nonostante l’anticipo sull’orario previsto per l’apertura (alle 18), molta gente ha voluto subito testimoniare la sua presenza e vicinanza alla famiglia dell’ex parlamentare Dc e presidente della Banca di Teramo. Tra le primissime figure istituzionali a rendere omaggio alla salma è stato il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, che ha salutato il secondogenito di Tancredi, Marco, consigliere comunale del Pdl e si è poi soffeermato da solo, a lungo, accanto alla bara del deputato (nella foto). Dopo di lui anche l’assessore regionale ai Trasporti, Giandonato Morra, e il Direttore generale della Regione Abruzzo, Enrico Mazzarelli. Nel pomeriggio si è intensificato il via vai di amici, conoscenti, amministratori, imprenditori, politici, semplici cittadini che hanno voluto omaggiare il feretro dell’importante uomo politico teramano. La chiesa di Sant’Anna è stata affollata di gente fino alle 21.30, quando è stata chiusa. Riaprirà i battenti domattina alle 9 e resterà aperta fino a pochi minuti prima del trasferimento verso il vicino Duomo dove, alle 15.30, si terrà il funerale, che sarà celebrato dal vescovo di Teramo e Atri, monsignor Michele Seccia.

Leave a Comment