Chiodi: "Abruzzo virtuoso, un esempio per l'Italia"

TERAMO – “Raggiunto il pareggio di bilancio e debito ridotto di 800 milioni di euro.  L’Abruzzo sia di esempio al Paese”. Così il governatore Gianni Chiodi ha introdotto la sua analisi sui conti della Regione alla presenza, a Teramo, dell’economista e dell’ex ministro della Difesa Antonio Martino che ha definito l’Abruzzo “terra di persone fiere, laboriose”. Chiodi, dalla Sala Polifunzionale della Provincia, ha orgogliosamente annunciato di essere in grado a giugno, dopo il tavolo di monitoraggio, di abbassare le tasse agli abruzzesi. “Un risultato che è stato possibile raggiungere dopo aver ridotto il debito pubblico del 14% – ha detto Chiodi – e dopo essere riusciti, dal 2007 a oggi, a ridurre del 50% la spesa pubblica. L’Abruzzo nel 2010 è stata la seconda Regione d’Italia per crescita del Pil e nel 2011 supera di 4 volte il tasso di crescita dell’occupazione della Lombardia.  I presupposti per lo sviluppo restano però la crescita dei consumi e gli investimenti da parte delle imprese. Per incentivare entrambi vanno ridotte le tasse. Se ci riesce l’Abruzzo, può riuscire a farlo anche Monti per l’Italia".

Leave a Comment