Nuovo Teatro, il progetto resta nel limbo

TERAMO – Non ha sortito nuovi effetti l’incontro chiesto dal sindaco Maurizio Brucchi e dall’assessore ai Progetti Strategici Giacomo Agostinelli al prefetto di Ascoli, Graziella Patrizi, per delineare i contorni dell’iter sul Nuovo Teatro. Il project, bloccato dalla prefettura per via di un provvedimento interdittivo basato sul rischio di infiltrazione mafiose legate alla ditta aggiudicataria dell’opera, è tornato in discussione dopo una sentenza del Consiglio di Stato che, in accoglimento del ricorso della Straferro ha sospeso, in via d’urgenza l’interdizione. Da qui la richiesta di un incontro al prefetto da parte del sindaco e di Agostinelli che volevano così chiarire come procedere per l’area del vecchio stadio comunale dove il nuovo teatro si doveva realizzare e tenuta adesso nel limbo. Il prefetto di Ascoli intende aspettare la sentenza nel merito da parte del Tar prima di riavviare la richiesta di una nuova informativa. Il Comune ha tuttavia bisogno di atti definitivi per stabilire come procedere. Nell’incertezza l’unica strada percorribile, al momento, resta l’ipotesi di riqualificare il vecchio teatro comunale. Il quadro sarà più chiaro martedì, quando il sindaco avrà un nuovo incontro con l’avvocatura del municipio.

Leave a Comment