Ruffini: «Tancredi operava per il bene dei cittadini»

TERAMO – Anche il consigliere regionale del Pd, Claudio Ruffini, ha voluto esprimere il suo cordoglio per la scomparsa dell’onorevole Antonio Tancredi. «Da uomo di sinistra sempre avversario politico di Tancredi – scrive l’ex presidente della Provincia – mi piace ricordarlo come un punto di riferimento per l’amministrazione della cosa pubblica. Un vero maestro del saper amministrare che con il suo esempio ha formato anche il mio modo di fare politica. Tancredi era un uomo deciso e determinato. Ad esempio quando si convinceva di un’opera pubblica, perseguiva tutte le strade per realizzarla. Anche con uomini politici avversi al suo schieramento. Era un grande innamorato della sua terra e disposto ad allearsi con chiunque per il bene dei suoi cittadini». Un ricordo legato al passato aveva colpito particolarmente Ruffini, all’epoca del suo insediamento in Provincia di Teramo: «Appena insediato l’onorevole Tancredi venne a trovarmi per parlarmi della grande viabilità. Un tema che aveva molto a cuore. Mi disse che mi avrebbe dato una mano ed infatti fu lui ad accompagnarmi le prime volte all’ex Ministero dei Lavori Pubblici a Roma e all’Anas, presentandomi dirigenti e funzionari con cui aveva rapporti di amicizia. Questo episodio mi è rimasto particolarmente caro e credo spieghi bene quale fosse l’apertura di vedute di Tancredi ed il suo essere al di sopra degli schieramenti per il bene dei cittadini».

Leave a Comment