Bellante, interrotti i lavori dell'asilo. Pavan: "Quali responsabilità?"

TERAMO – Perplessità solleva il consigliere comunale d’opposizione Flaviana Pavan sull’interruzione dei lavori di realizzazione dell’asilo nido di Bellante. “Il 1° febbraio – si legge in una nota della Pavan – è avvenuta l’aggiudicazione definitiva dell’appalto dei lavori di realizzazione dell’asilo nido di Bellante stazione, finanziato per 475mila euro dalla Regione e 120mila euro mediante contrazione di muto da parte del Comune”. La lista “Uniti si può” ha presentato un’interpellanza per conoscere i motivi per i quali l’appalto per la costruzione dell’asilo nido non è stato fatto tramite bando di gara aperto a tutte le ditte in possesso dei requisiti di legge, ma limitatamente a cinque ditte individuate dall’amministrazione, nella considerazione che non emergevano motivi di urgenza”. Alla luce dello stop subìto da qualche settimana ai lavori, la Pavan chiede in un comunicato di conoscere le cause dell’interruzionedei lavori e se il progetto esecutivo è conforme allo stato di avanzamento degli interventi già effettuati.“Di chi è la responsabilità dell’interruzione e chi avrebbe dovuto controllare.Sono state rispettate le distanze di confine? Non è stata calcolata la pendenza del terreno? Che cosa è successo?Qualora ci fossero difformità come intende l’amministrazione tutelarsi?Nei Lavori Pubblici il Comune di Bellante non brilla per sollecitudine, stiamo pagando sei mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti, per cinque di essi i lavori non sono mai iniziati, il sesto è in corso d’opera.Siamo lontani dal motto che ha caratterizzato la Lista di Bellante Democratica del sindaco dott. Mario Di Pietro “Serietà, umiltà, competenza”

Leave a Comment