Caccia di frodo, attrezzature sequestrate a Pineto e Cellino

TERAMO – La Polizia provinciale nel corso di alcuni pattugliamenti notturni ha scoperto e sequestrato alcune attrezzature utilizzate per la caccia di frodo. Il materiale è stato trovato nei comuni di Pineto e Cellino Attanasio. Nello specifico gli agenti hanno trovato due richiami elettronici vietati per l’uso venatorio, alimentati da batteria ed azionati da un timer programmato, e una rete di uccellagione, utilizzata in genere per la cattura delle quaglie e di altri volatili, che rimangono impigliati nella maglie e vengono poi uccisi in maniera cruenta. Sempre a Cellino, la Polizia provinciale ha sequestrato un cinghiale catturato e detenuto illegalmente in un box. Le operazioni rientrano nell’ambito dell’intensificazione dei servizi notturni di repressione del fenomeno del bracconaggio condotti dalla Polizia provinciale e concentrati sulle aree del territorio potenzialmente interessate da questa pratica illegale, che provoca un grave ed indiscriminato danno alla fauna selvatica e procura lauti guadagni illeciti.

Leave a Comment