Camera ardente e lutto cittadino per Santarelli

NOTARESCO – La città di Notaresco renderà omaggio al concittadino Antonio Santarelli, il carabiniere caduto in servizio nell’aggressione di Pitigliano (Grosseto) il 25 aprile dello scorso anno, con una camera ardente e un funerale solenne con il lutto cittadino di un giorno. Domani, mercoledì 23 maggio, dalle ore 15, la chiesa di Piazza Torrio nella pianura di Guardia Vomano – frazione di cui Santarelli era originario -, accoglierà il feretro del militare, morto dopo un anno di agonia, per l’esposizione all’omaggio pubblico dei suoi concittadini. La funzione religiosa si terrà giovedì mattina, alle 10 in forma solenne, nella stessa chiesa, alla presenza delle massime autorità regionali, provincial e locali dell’Arma dei carabinieri. Al termine la salma sarà trasferita a Pitigliano dove Santarelli prestava servizio, per i funerali di Stato. «Le tragiche circostanze nelle quali Santarelli ha perso la sua giovane vita – ha dichiarato il sindaco di Notaresco, Valter Catarra – da fedele servitore dello Stato oggi, anche alla luce dei drammatici episodi di violenza che stanno scuotendo il Paese, ci convincono a rafforzare la presenza istituzionale a fianco della famiglia e della comunità  nel segno di uno Stato vigile e determinato nel contrastare disegni criminali». In concomitanza con la camera ardente, per domani è stata dichiarata la giornata di lutto cittadino.

Leave a Comment