Ruzzo, vince la continuità: Ciapanna è il presidente

TERAMO – La Ruzzo Reti ha scelto la continuità e ha nominato Carlo Ciapanna (nella foto) alla presidenza dell’ente che gestisce l’acqua pubblica. Dopo le dimissioni di Claudio Strozzieri, dunque, il Consiglio di amministrazione ha deciso di dare impulso all’attività di gestione, evitando un pericolos ingessamento di una istituzione pubblica fondamentale. E così colui che ha rivestito per diversi mandati il ruolo di vicepresidente, riceve un mandato delicato: Ciapanna dovrà gestire una fase importante della vita del Ruzzo, già da oggi, quando il Cda tornerà a riunirsi per approvare il progetto di bilancio, che entro il mese di giugno dovrà essere approvato dall’assemblea dei sindaci. Quegli stessi sindaci che potrebbero essere chiamati, nella stessa sede, a indicare la nuova guida della Ruzzo Reti. E per far sì che il compito di Ciapanna sia il più fluido possibile, lo stesso Cda ha cooptato, in gergo tecnico, un huovo componente affinche si ricostituisca la regolare composizione del direttivo: si tratta di Vinicio Ciarroni, uomo-ombra del sindaco Maurizio Brucchi, che ha accettato con senso di responsabilità perchè la sua nomina tecnica permetta la regolare gestione dell’attività dell’Ente.

Leave a Comment