Morte del piccolo Jason: i genitori a giudizio per omicidio

ASCOLI PICENO – Katia Reginella e il marito Denny Pruscino sono stati rinviati a giudizio dal gup di Ascoli Piceno, Rita de Angelis, per l’omicidio aggravato in concorso aggravato da futili motivi, dal vincolo di parentela e distruzione di cadavere del piccolo Jason, figlio di lei, ma riconosciuto da lui, scomparso all’età di due mesi, nel giugno del 2011. Il processo si aprirà il 17 settembre davanti alla Corte di Assise di Macerata. Gli avvocati difensori dei due genitori (i legali Vincenzo Di Nanna, che assiste la donna, e Vittorio D’Angelo e Felice Franchi, difensori dell’uomo) in apertura di udienza avevano chiesto al giudice di disporre perizie per accertare la capacità di affrontare il processo e quella di intendere e di volere. Il gup perà ha respinto tutte le istanze. Stamane si è costituita parte civile, ma solo contro Pruscino, la madre di Katia Reginella, Luisa Di Germano. E’ assistita dall’avvocato Federica Benguardato.

Leave a Comment