Recuperato nella notte il corpo di un cercatore di funghi

CROGNALETO – E’ stato recuperato a tarda notte, il corpo di A.D.F., 42enne di Penne, che è caduto in un profondo dirupo nella zona delle Cento Fonti, a Cesacastina. Là nello stesso punto dove l’escusionista ascolano 31enne domenica scorsa era precipitato per un centinaio di metri, riportando gravissime ferite, il cercatrore di funghi stavolta ha perso la vita. E’ probabile che A.D.F. sia caduto nel pomeriggio di ieri e sia morto sul colpo, ma le ricerche scattate quando già nella zona c’era il buio, hanno permesso di rinvenire il corpo senza vita soltanto alle 23.30. Gli uomini del Corpo nazionale di soccorso alpino, della Forestale, dei vigili del fuoco e del 118 hanno lavorato nella notte per verricellare la salma e riportarla a monte, per poi trasferirla all’ospedale di Teramo, dove adesso è custodita nell’obitorio, in attesa del riconoscimento da parte dei famigliari. Era stata la moglie dell’uomo, in attesa di un figlio, a lanciare l’allarme ai soccorritori, preoccupata perchè A.D.F. non era rientrato a casa dopo essere uscito per una escursione in montagna.

Leave a Comment