Imu, arrivano nuovi abbattimenti

TERAMO – Il sindaco Brucchi torna domani a riunire la sua maggioranza per discutere nuovamente il regolamento dell’Imu e le sforbiciate alle spese in vista dell’approvazione del Bilancio. Dopo le novità emerse nei giorni scorsi (innalzamento dell’aliquota per le seconde case, abbattimenti per le giovani coppie e per gli over 65) al centro della discussione figurano i nuovi abbattimenti che l’amministrazione intende prevedere per "calmierare" la stangata dell’aliquota al massimo sulle seconde abitazioni. L’assessore al Bilancio, Alfonso Di Sabatino, non ha reso i numeri ma ha ribadito la volontà dell’aministrazione di prevedere nuovi abbattimenti per tre categorie in particolare: quella delle abitazioni concesse in comodato d’uso gratuito (a Teramo serebbero circa 2mila casi), quella dei soggetti Ires (immobili di proprietà di società Srl o Spa, dunque capannoni e opifici industriali), e infine le abitazioni concesse a canone concordato, dunque anche quegli appartamenti dati in locazione agli univesitari. Non c’è la possibilità di applicare esenzioni, ma sicuramente un abbattimento significativo ci sarà anche per le case lesionate dai lavori del Lotto Zero. Scelte che andranno fatte col bilancino e con il consenso della maggioranza ma certamente, come ribadito dall’assessore Di Sabatino, l’intendimento è quello di attuire il più possibile l’impatto della nuova tassa imposta dal Governo sull’economia locale e sulle famiglie.

Leave a Comment