Quali opportunità per i vini abruzzesi in Cina?

TERAMO – La Sala San Carlo del Museo Archeologico ospita sabato un convegno dedicato ai produttori vitivinicoli abruzzesi per presentare le opportunità che offre il mercato emergente della Cina. L’iniziativa, informa una nota, giunge al termine della prima fase di un percorso col quale si intende promuove una capillare e qualificata attività di export della produzione enologica abruzzese nella più popolosa nazione del mondo. L’incontro è organizzato dalla Associazione “Marco Polo” e dalla Sme consulting Srl, azienda teramana sorta nel 2010 con l’obiettivo di promuovere l’immagine e la commercializzazione dei prodotti “made in Italy” nei mercati emergenti. Il convegno, al quale sono stati invitati tutti i produttori di vino della regione, giunge dopo una fase di analisi e studio, con contestuale avvio di relazioni con le autorità politiche ed economiche della regione di Tianjin. Le operazioni messe in campo dalla Sme hanno consentito di porre le basi per far sì che la tendenza ormai acclarata della Cina di diventare entro i prossimi10 anni la prima potenza economica mondiale con forti consumi interni orientati verso prodotti di qualità, possa riverberarsi sul nostro territorio, per le eccellenze che da esso vengono prodotte. La natura delle aziende locali, di dimensioni inadeguate ad affrontare un mercato come quello cinese, induce e a far sì che esse possano avvalersi di una struttura organizzativa tale da garantire l’attività promozionale, la continuità della presenza, le linee strategiche, i rapporti diretti. Ecco allora che il convegno di sabato prossimo si pone come occasione di analisi, riflessione e proposta per l’avvio della seconda fase del progetto, quella della commercializzazione dei prodotti, ormai possibile proprio grazie ai contatti e alle relazioni allacciate. La partecipazione delle massime autorità amministrative e politiche regionali e provinciali, testimonia implicitamente il valore del supporto istituzionale che in situazioni come quella prospettata, è assolutamente indispensabile, tanto da fornire un valore aggiunto. Il convegno inizierà alle ore 10.00 con i saluti di Gianni Chiodi, Governatore d’Abruzzo, Carlo Taraschi, Presidente dell’Associazione Marco Polo, Maurizio Brucchi, Sindaco di Teramo; Valter Catarra, presidente della Provincia; Giustino di Carlantonio, Presidente della Camera di Commercio.

Leave a Comment