Agostinelli: «Il nostro progetto è l'unico realizzabile»

TERAMO – Svincolo del Lotto zero alla Gammarana: per l’assessore alla Progettazione strategica Giacomo Agostinelli «il progetto che stiamo portando avanti è l’unico che ha le gambe per camminare». Agostinelli replica alle accuse mosse dal centrosinistra.  «Innanzitutto – afferma – nessuno ha mai parlato di riprendere il vecchio progetto della Giunta Sperandio. Abbiamo invece inteso recepire i suggerimenti che arrivavano dall’associazione di quartiere non perché non eravamo de tutto convinti del nostro progetto, ma perché abbiamo voluto, democraticamente e scrupolosamente, come tra l’altro chiesto anche dalla minoranza, verificare tutte le opzioni possibili, valutandole, in primis, in termini di costi. Come ho già detto ci siamo resi conto che, per tanti motivi, non era una via percorribile, in quanto avrebbe comportato, tra le altre cose, oneri maggiori. Non si tratta quindi di problemi legati solo alla pendenza o alla presenza di querce secolari sul tracciato». Agostinelli risponde anche sulla tempistica. «Hanno detto – continua – che abbiamo impiegato sette mesi per accorgerci che l’alternativa non era realizzabile: a conti fatti non è così, perché abbiamo ripreso il progetto a fine gennaio, c’è poi stato uno stop imposto dalla neve, e quindi di fatto l’iter è stato riavviato in tre mesi». C’è poi la questione dei costi. «Si tratta di un progetto di importanza strategica per il rilancio della Gammarana – sottolinea l’assessore – che ha ricevuto finanziamenti regionali e statali, non è vero che costerà il doppio rispetto ad altre alternative: il riferimento fatto dal consigliere Siriano Cordoni ai 2,7 milioni di euro è relativo al progetto che abbiamo scartato, non a quello che stiamo portando avanti, il cui importo è di 1,4 milioni più le spese per gli espropri. Non è neanche corretto dire che lo stop imposto dai ricorsi al cantiere ci costerà 900 mila euro in più: il risarcimento per la ditta ammonta a circa 80 mila euro, cifra che noi chiederemo comunque di ridurre. Ora l’importante è andare avanti con il progetto per non perdere i finanziamenti, che consentiranno anche di migliorare la viabilità interna al quartiere». Infine una stoccata al centrosinistra. «Dispiace che la mistificazione raggiunga questi livelli, comunque se il tenore delle critiche dell’opposizione resta questo, il sindaco Brucchi può continuare a dormire sonni tranquilli».

Leave a Comment