Teramo ricorda i suoi partigiani

TERMO – E’ stato allestito il programma delle celebrazioni che la sezione di Teramo "Manfredo Mobili" dell’ Anpi (Associazione Nazionale Partigiani D’Italia) in collaborazione con il Comune e la Provincia hanno organizzato per il 14 giugno, quando ricorrerà l’anniversario della Liberazione di Teramo. Si parte alle 10,30 in Largo Madonna delle Grazie dove avverrà la commemorazione dei martiri teramani uccisi il 13 giugno 1944. In quel frangente, su iniziativa dell’ANPI, sarà corretta la lapide in marmo che ricorda l’eccidio nazista in Via Cesare Beccaria, con l’aggiunta del nominativo del giovane teramano Mauro D’Intino, 22 anni, ucciso insieme agli altri ma non presente nell’ epigrafe e con la correzione di due cognomi. Alle 11 partirà il corteo celebrativo di frmerà per la deposizione della corona d’alloro sulla lapide dei partigiani della Resistenza teramana in piazza Orsini. Alle 11,30 le celebrazioni si concluderanno in largo San Matteo dove sarà ricordato l’insediamento del Comitato di Liberazione Nazionale nella Prefettura di Teramo avvenuto il 14 giugno 1944 con la partecipazione dei partiti democratici ricostituiti dopo la fine della dittatura fascista. La lapide presente nel cortile interno della prefettura fu inaugurata nel 1994 in occasione del 50° Anniversario della Liberazione di Teramo.

Leave a Comment