Dehors, ma quanto mi costi?

TERAMO – L’estate si avvicina e molti esercenti dovranno adeguarsi al nuovo regolamento su dehors e gazebo. Ma quanto costa installare un dehors all’aperto con tavoli e sedie in centro storico? Per 8 tavoli, da 80 centimetri per 80, con quattro sedie ciascuno e 3 ombrelloni la spesa è di quasi 7500 euro, costi del materiale esclusi. La cifra, ingente, si riferisce alle spese di istruttoria, 64,62 euro, a cui vanno aggiunte quelle per la corposa documentazione da allegare alla domanda (600 euro), c’è poi il canone annuo 1560,64 e la cauzione pari a tre volte il canone annuo 4681,62 (importo che verrà restituito alla scadenza della concessione, ossia dopo 3 anni), diritti di segreteria (75 euro) e la Tia (500 euro). Tra le richieste che vengono fatte all’esercente, oltre alle planimetrie e all’elaborato grafico a colori del manufatto, spicca anche quella di un campione del tessuto degli elementi di copertura e di riparo. «La mole di documenti di produrre è enorme – afferma il capogruppo di Rifondazione comunista Sandro Santacroce – le procedure burocratiche andrebbero snellite, e i costi ridotti». Il sindaco Maurizio Brucchi ha raccolto il suggerimento di Santacroce, e, per stamattina, ha convocato una riunione con i tecnici ed i dirigenti del settore per valutare la possibilità di prorogare di tre mesi la richiesta di adeguamento alle nuove norme. «Non vogliamo creare ostacoli agli esercenti – conclude Brucchi – ma è anche vero che la documentazione da produrre è una tantum, e che in passato c’è stato un far west che ha prodotto risultati disastrosi».   

Leave a Comment