Onde elettromagnetiche: i cittadini che ne pensano?

TERAMO – Onde elettromagnetiche: l’assessore Rudy Di Stefano vuole fare chiarezza sulle scelte compiute dall’amministrazione sul piano antenne, per questo ha voluto una sezione dedicata sul sito web del Comune dove i cittadini possono consultare i risultati della campagna di misurazione. “Lo consideriamo un atto dovuto – spiega Di Stefano – poichè campi elettromagnetici riguardano tutti e, in assenza di prove scientifiche riconosciute sui loro effetti, è necessario essere informati e consapevoli “. La sezione dedicata sul sito, spiega l’assessore, si propone di diventare un canale di dialogo costruttivo tra cittadini e amministrazione sull’ argomento. Il passaggio successivo è quello della pubblicazione, nei prossimi giorni, dei piani di sviluppo degli operatori di telefonia mobile. Attraverso questo documento emergeranno le necessità di aggiornamento degli impianti esistenti o la volontà di realizzare nuovi impianti, assieme ai criteri con i quali il Comune sta elaborando le proprie considerazioni a riguardo. “Anche se le nuove tecnologie sono migliori delle precedenti in termini di emissione elettromagnetica, e necessarie per consentire la fruizione di servizi telefonici e di navigazione sul web, tutte le richieste degli operatori – spiega Di Stefano – vengono vagliare con grande cautela. Il Comune – spiega l’assessore – richiede il minimo numero di nuove installazioni e il riutilizzo delle strutture esistenti. Distinzioni puntuali vengono ancora fatte tra le richieste di installazione di nuovi impianti per servire e integrare zone decentrate come Colle Sicone o la periferia di Frondarola e quelle di potenziamento del servizio in centri urbani ad alta densità come S. Nicolò, S. Venanzio o Villa Mosca”. Presto verranno dunque pubblicate sul sito le richieste delle operatori di telefonia mobile verrà attivato un canale per consentire a tutti i portatori di interessi di produrre le proprie osservazioni affinchè nelle valutazioni si tenga conto, oltre che degli aspetti tecnici e dei vincoli giuridici, anche delle esigenze dei cittadini.

Leave a Comment