Rapinarono un imprenditore giuliese, arrestati

ROSETO – I carabinieri della stazione di Roseto hanno individuato e arrestato, dopo una indagine protrattasi per due mesi, gli autori di una rapina ai danni di un imprenditore di Giulianova. Lo scorso 18 aprile l’uomo, un 56enne, si trovava in compagnia di una donna nei pressi di Coste Lanciano di Roseto quando venne avvicinato da uno sconosciuto, che indossava un cappello a nascondere parte del volto, che lo colpì a calci e pugni per impossessarsi di circa mille euro in contanti. L’imprenditore dovette anche fare ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale di Giulianova per le contusioni riportate. I militari, diretti dal maresciallo Enzo Procida, dopo una serie di verifiche e riscontri e sulla base anche delle descrizioni somatiche e degli indumenti indossati dall’aggressore, lo hanno identificato in Danilo Perna, 30enne di Alba Adriatica, già noto alle cronache. Nella sua abitazione, ancora due giorni dopo il fatto, i militari avevano rinvenuto l’intero bottino e i vestiti indossati e descritti dalla vittima. Le indagini hanno permesso din individuare anche un complice, Roberto Roma, 25 anni di Nereto: nei confronti dei due il gip del tribunale di Teramo ha accolto la richiesta di arresto del pm Greta Aloisi, eseguita stamani. Nell’abitazione di Roma, i militari hanno anche rinvenuto 86 grammi di hashish, materiale per il confezionamento delle dosi, un proiettile calibro 7,65 Nato e un bossolo calibro 5,56 Nato, oltre a 4 coltelli. Oltre al concorso in rapina aggravata, quest’ultimo dovrà dunque rispondere anche di detenzione al fine di spaccio di stupefacenti e possesso di munizionamento da guerra.

Leave a Comment