Ruffini (Pd): «Legge sul trasporto locale in forte ritardo»

TERAMO – E’ polemica sulla riforma regionale del trasporto pubblico locale, con il consigliere regionale del Partito Democratico, Claudio Ruffini che attacca il Governatore Chiodi e l’assessore ai trasporti, Giandonato Morra, ipotizzando ritardi anche sul progetto di fusione delle aziende abruzzesi, rispetto alla data del 30 giugno. «Oggi 19 giugno, è stato convocato l’ultimo consiglio regionale del mese, questo significa che gli impegni contenuti nell’articolo 18 della Finanziaria regionale 2012 saranno certamente disattesi – scrive Ruffini -. Il prossimo consiglio disponibile, sarà convocato nel mese di luglio, ma nessuno crede che per quella data così vicina, il Presidente Chiodi si presenti in aula con il progetto di fusione delle aziende di trasporto. Dopo tre anni e mezzo di giunta Chiodi, nessun progetto di fusione dei trasporti è stato presentato né tantomeno sono stati individuati i bacini di traffico. Uno o più bacini? Dopo il 30 giugno 2012 la regione Abruzzo rischia di essere Commissariata dal Governo per la scelta dei bacini. L’ennesimo commissariamento dopo sanità e ricostruzione!». Ruffini mette sul fuoco anche l’imminente scadenza del contratto per il trasorto pubblico locale su ferro della Sangritana con la Regione (sempre al 30 giugno): «Purtroppo dobbiamo continuamente rilevare che questa giunta regionale non è in grado di fare le riforme necessarie che servono agli abruzzesi. La riforma è importante e non più rinviabile soprattutto in riferimento al peso nel bilancio regionale di questo settore, che è secondo solo alla sanità. Chiediamo a Morra ed al Presidente Chiodi di fare di più e di fare in fretta». Secca e pronta la replica dell’assessore Morra: «Ruffini non conosce le scadenze. La riforma sta andando avanti nei tempi previsti; il progetto di scissione del ramo gomma della Sangritana è stato depositato e a loro volta i presidenti di Sangritana, Gtm e Arpa presenteranno il loro piano per la nuova costituzione nei tempi previsti dalla legge regionale, che il consigliere Ruffini finge di non ricordare. Le delibere del rinnovo del contratto di Gtm e Sangritana saranno approvati lunedì 25 giugno». Morra aggiunge: «A volte basterebbe anche solo una telefonata per avere informazioni dirette. La tempistica indicata da Ruffini è palsemente travisata, al solo scopo di fare polemica. E’ inutile fare allarmismi con un atteggiamento che contrasta con il clima di concertazione tenuto sempre dall’assessorato ai trasporti con tutte le forze politiche e sindacali».

Leave a Comment