Pratiche sismiche, gli ingegneri propongono l'invio telematico

TERAMO – Provincia di Teramo e Ordine degli ingegneri hanno affrontato oggi in una riunione i problemai legati alle attività del Genio civile, con particolare riguardo al contributo offerto dal personale tecnico con contratto a tempo determinato, la cui scadenza è imminente, ma anche alla proposta avanzata dagli ingegneri di trasmissione delle pratiche sismiche per via telematica. Soddisfazione per il contenuto dell’incontro è stata espressa dall’assessore provinciale all’Urbanistica, Vincenzo Falasca: «A fronte delle esigenze rappresentate dalla categoria – ha commentato – ho garantito il mio impegno affinché non ci sia un’interruzione del servizio e non si verifichino particolari disagi per gli utenti, prevedendo con la struttura amministrativa un’adeguata pianificazione delle attività». Quanto all’ipotesi, avanzata dal presidente dell’Ordine, Alfonso Marcozzi, di far ricorso alla via telematica per la trasmissione delle pratiche sismiche, Falasca l’ha accolta impegnandosi a farsi portavoce presso la Regione dell’avvio di un progetto pilota. «Un progetto – spiega Marcozzi – che va nella direzione della razionalizzazione dei costi e della riduzione dei tempi necessari al disbrigo delle pratiche e al rilascio dei provvedimenti di autorizzazione, venendo concretamente incontro alle esigenze delle categorie professionali. La consegna  telematica delle pratiche al Genio civile, del resto, è già una realtà in altre Regioni, che hanno messo in campo questa iniziativa con successo».

Leave a Comment