Non c'è la chiave e gli operai si arrampicano sui muri per potare un giardino

TERAMO-  Il Comune di Teramo non ritrova le chiavi del ricreatorio “Gemma Marconi” sito in piazza Verdi e gli operai che devono effettuare la potatura del giardino in stato di abbandono da anni, si arrampicano su una scala e su un muro di cinta per accedere all’interno. E’ stato lo stesso assessore Giorgio Di Giovangiacomo a svelare l’arcano. “ E’ così la chiave dei locali non si trova e quindi dopo averla cercata inutilmente gli operai hanno potuto accedere al giardino utilizzando una scala esterna”. L’ex ricreatorio “Gemma Marconi” ha funzionato per anni da asilo, poi non avendo più i requisiti idonei è stato chiuso e trasformato in ricreatorio per gli anziani che vi ballano ogni mercoledì pomeriggio. La sala però in questo periodo è chiusa e riprenderà a funzionare nel messe di settembre. Resta comunque sul tappeto il problema. Possibile che un Comune non abbia la chiave di un suo stabile? Possibile che per entrare in uno stabile comunale si debba usare una scala esterna? Possibile che l’ufficio patrimonio non abbia un duplicato di una chiave? Di positivo però c’è che la potatura delle piante, per troppo tempo rinviata, è stata effettuata. Bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. No?

Leave a Comment