Il centro storico piace a tutti, catene alimentari e marchi d'abbigliamento

TERAMO – L’arrivo di Geox non sarà la sola novità che interessa il mondo del commercio in centro storico che continua a essere tappa privilegiata per l’insediamento dei supermercati, ma anche dei grandi marchi della moda. Dopo l’estate infatti, al posto del vecchio negozio Wind in corso San Giorgio, apre “Nara camicie”, uno dei brand più noti della moda Made in Italy. Ma le novità riguardano anche il comparto alimentare visto che la Specialfrutta Panichi è intenzionata a trasferirsi nei locali della Henry Cottons, (che da via Costantini si sposta sul Corso) la ex sede della Banca dell’Adriatico ospiterà presto un nuovo supermercato Tigre e in via Capuani è prossima l’apertura di una spaghetteria. Un trend che fa il paio con l’inaugurazione del “Sì” di stamattina in via Zaccaria, vicino la Villa Comunale. Come interpretare questi mutamenti? «Credo che vadano accolti positivamente – spiega Mario Cozzi, assessore alle Attività produttive – sono cambiamenti naturali che al di là del dinamismo possono tradursi in un’opportunità di rilancio per il commercio in via Capuani che stenta a decollare”. Segnali positivi legge anche Giancarlo Da Rui, presidente del consorzio "Shopping in Teramo centro" e presidente comunale di Confesercenti secondo cui l’attrattività del centro si traduce in un campanello d’allarme per la grande distribuzione. «Evidentemente le superfici grandi non sono così appetibili – spiega da Rui – e il centro storico mantiene il suo fascino se i grandi marchi preferiscono scegliere locali di dimensioni più modeste in centro storico piuttosto che insediarsi nelle aree più voluminose messe a disposizione dei centri commerciali». Ma le liberalizzazioni degli orari che impatto hanno avuto sul commercio? Secondo l’assessore Cozzi non ci sono state variazioni significative: “«Gli esercenti hanno mantenuto gli orari di apertura osservati in passato, ma stanno cogliendo l’opportunità di prolungare gli orari nei periodi più vivaci dal punto di vista delle presenze come la Coppa Interamnia».

Leave a Comment