Abusivismo, sequestrati a Roseto oltre mille capi di abbigliamento

TERAMO  –  Oltre 1100 capi di abbigliamenti e accessori sono stati sequestrati ad ambulanti senza autorizzazione a Roseto dalle forze dell’ordine  nel corso di una vasta operazione contro l’abusivismo durata per tutta la giornata di ieri. Durante il blitz della Polizia municipale sono stati controllati sette extracomunitari, tutti con regolare permesso di soggiorno e uno di loro è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Gli ambulanti avevano organizzato un vero e proprio mercatino con strutture semovibili che rimanevano in spiaggia per tutta la giornata. L’operazione ha visto l’impegno degli uomini della Polizia Municipale con la collaborazione della Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e Carabinieri. Il sequestro amministrativo comporta la confisca dei beni e la conseguente distruzione una volta scaduti i termini. Per ognuno degli extracomunitari è stata emessa una sanzione amministrativa di 5164 euro.“Le operazioni di controllo contro l’abusivismo proseguiranno per tutto il periodo estivo – sottolinea il Sindaco Enio Pavone – useremo gli strumenti a nostra disposizione per garantire la legalità sul nostro territorio ed evitare la concorrenza sleale nel commercio. Si tratta di un impegno che abbiamo preso nei confronti di tutti i commercianti della nostra città che rispettano la legge e che pertanto devono essere tutelati dalle istituzioni. A questo proposito rivolgo una appello ai cittadini e ai turisti affinché non diventino clienti dei commercianti abusivi alimentando così l’illegalità”. Il comandante della Polizia Municipale di Roseto Emiliano Laraia ha dichiarato che i controlli proseguiranno fino a che non sarà eliminato il fenomeno

Leave a Comment