Sui roghi estivi il Wwf chiede maggiore prevenzione

TERAMO – Il Wwf di Teramo chiede che venga intensificata l’attività di prevenzione degli incendi ma soprattutto che venga individuata la mano che ha dato origine ai roghi che in questi giorni hanno divorato e preoccupato il Teramano. «Ci sono pochi dubbi che anche dietro gli incendi di questi giorni – afferma Pino Furia, presidente del Wwf di Teramo -, come per quelli che hanno colpito la nostra città negli anni passati, ci sia la mano dell’uomo. Purtroppo molto spesso i responsabili di questi atti criminali non vengono individuati e possono tornare a colpire, determinando, oltre al danno ambientale, anche un vero e proprio pericolo per edifici e persone». L’Associazione ambientalista chiede ai cittadini di «fornire indicazioni ed elementi utili all’identificazione di chi danneggia beni della collettività, crea situazioni di pericolo e distoglie mezzi, personale e risorse pubbliche da eventuali altre emergenze». Uno dei motivi che portano agli incendi di questi giorni, secondo il Wwf, è la pessima abitudine di lasciare abbandonati rifiuti lungo scarpate ed ai margini delle strade vicino a rovi ed arbusti.«È molto importante – conclude Pino Furia -, che ogni qual volta vengano segnalati al Comune ed alla Team rifiuti abbandonati, questi vengano rimossi al più presto, specialmente in questo periodo dell’anno. E anche in questo caso è necessaria un’azione sanzionatoria al fine di scoraggiare questa pratica incivile e pericolosa».

Leave a Comment