Vendeva marijuana "a chilometri zero"

GIULIANOVA – I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Giulianova hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti un disoccupato di Giulianova. Domenico Malatesta, 33 anni, aveva destato i sospetti dei militari perché nei pressi di un casolare di campagna di sua proprietà, a Colleranesco, ‘riceveva’ le visite di alcuni giovani della zona, che poco dopo si allontanavano velocemente.  Quando i carabinieri sono intervenuti e lo hanno bloccato, gli hanno trovato in tasca alcune dosi di marijuana. Dentro casa, sono state trovate altre dosi, nascoste in diversi punti dell’abitazione: quattro grammi di hashish, 14 di marijuana, 65 semi della stessa sostanza, materiale per il confezionamento. All’esterno, sul retro del casolare, c’era anche una serra artigianale, al cui interno è stata scoperta una vera e propria piantagione di marijuana con oltre 60 piante, alte oltre un metro. Insomma, una vera e propria attività "a chilometri zero", con zona di produzione e annessa attività di commercializzazione… Malatesta è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato, mentre tutto il materiale illegale è stato sequestrato.

Leave a Comment