Controlli della Finanza sulla costa, il 30% è irregolare

TERAMO – E’ del 30% del totale degli esercizi controllati, il numero di irregolarità riscontrate nel corso dell’operazione di controllo economico del territorio svolto dalla Guardia di Finanza sulla fascia costiera teramana. Il dato più significativo è stato registrato nelle violazioni nell’emissione di scontrini e ricevute fiscali: si tratta per lo più di ristoranti, bar e chalet. Sul fronte dell’abusivismo i finanzieri hanno posto sotto sequestro oltre 500 articoli contraffatti e alla denuncia di 8 persone, che risultano non identificate ma con molta probabilità extracomunitari, che si sono dati all fuga al momento dei controlli, lasciando i carichi illeciti per strada. Le merci sequestrate sono articoli di pelletteria, orologi, capi di abbigliamento ed accessori di varia natura. Di questi la Finanza evidenzia il valore degli orologi, che risultano essere copie sempre più simili agli originali e quindi idonei ad indurre in errore gli acquirenti.

Leave a Comment