Emergenza neve: «Imprese beffate da Monti»

TERAMO – «Le imprese abruzzesi sono state ignorate per i danni subiti dall’emergenza-neve dello scorso inverno». A sostenerlo è la Cna abruzzese secondo cui il governo Monti ha dato solo parziale soddisfazione alle richieste effettuate dagli enti locali, mentre avrebbe dimenticato del tutto i danni patiti dalle imprese e dal tessuto produttivo a causa di quegli eccezionali eventi atmosferici. «Oltretutto – ricorda la Cna – alle imprese non fu concesso neppure il modesto contentino del rinvio delle scadenze fiscali e contributive: con il risultato di dover pagare senza indugio, nonostante le rassicurazioni fornite, anche per iscritto, da Equitalia». «Furono decine – ricorda ancora la Cna – le segnalazioni di danni pervenute alla nostra associazione dal territorio regionale riguardanti capannoni e attrezzature, a cui si aggiunsero quelli derivanti dalle mancate commesse e vendite delle merci». «Oggi – conclude la confederazione artigiana – scopriamo quanto scarsa sia l’attenzione verso il mondo delle imprese, e per questo sollecitiamo la Regione a farsi parte attiva nei confronti del Governo e dell’Unione europea per ottenere fondi da destinare al risarcimento dei danni patiti dalle imprese».

Leave a Comment